Skip to content

Elezioni Provinciali: Marina Levo

10 dicembre 2016

levo-marina

Cari amici,

il  18 dicembre 2016 gli amministratori della provincia di Alessandria sono chiamati ad elezioni di secondo livello per il consiglio provinciale, mentre il presidente,  in questo caso Rita Rossa, rimane in carica.

Sul ruolo delle province molti di noi ancora si interrogano, dal momento che erano state cancellate dalla riforma costituzionale, a sua volta non approvata dal referendum del 4 dicembre, permanendo tuttavia una legge dello stato che ne modifica fortemente struttura e competenze.  Un rebus tutto italiano che ha una sola certezza: la ristrettezza ormai quasi intollerabile del bilancio, tanto che sarà probabilmente impossibile approvarne uno. In questo contesto nasce la mia candidatura a consigliere provinciale. Sono una insegnante, da più di trent’anni lavoro nella scuola, per vent’anni nella scuola primaria,  da dieci insegno lettere nella secondaria di primo grado a Spigno Monferrato,  laddove la scuola è anche e soprattutto presidio del territorio e costruzione identitaria per i giovani.

Sono amministratrice al secondo mandato ed attualmente assessore nel comune di Montechiaro d’ Acqui, dove il lavoro, inteso come servizio alla comunità,  non manca mai ed ogni giorno rappresenta una sfida. Ho avuto l’opportunità di fare parte della segreteria provinciale del partito democratico e maturare la mia idea di politica in quanto servizio. Credo che oggi la politica debba recuperare quella dignità che le spetta e che a lei è connaturata, ma questo può avvenire solo se ne recuperano le peculiarità sociali e culturali. Assistenza, cultura, scuola sono parole chiave per tutta la politica, declinata poi nelle amministrazioni decentrate, laddove si può veramente essere vicino alle persone, tutte. Chi vive la scuola sa che è un mondo ancora privilegiato, dove c’è attenzione ai più deboli, a chi arriva da altre culture, a chi non ce la fa a tenere i tempi degli altri: la scuola non deve rimanere chiusa tra le proprie pareti, perché ha messaggi grandi da trasmettere alla società,  che pare sorda e cieca,  ma domani chissà, potrà aprirsi ad un mondo come noi desideriamo.

Marina Levo

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: