Skip to content

Istat, in sei milioni senza lavoro In Italia è boom di sfiduciati

26 ottobre 2013

L’Istituto di statistica precisa che i disoccupati sono persone che «hanno cercato attivamente lavoro nelle ultime quattro settimane e sono disponibile a lavorare immediatamente. Poi c’è una fascia intermedia che vorrebbe lavorare ma non cerca attivamente lavoro: molti perchè sono scoraggiati (1,3 milioni circa), altri per problemi di famiglia o per altri motivi. Tutto questo segmento di persone è pari a 2,99 milioni. Infine c’è una altra sacca di persone ‘inattive’ che non sono disponibile a lavorare, ad esempio studenti che sono concentrati nel finire gli studi e casalinghe che hanno obiettivi chiari.

I disoccupati, secondo le tabelle Istat, nel terzo trimestre ammontano a 3.075.000 (1.703.000 maschi e 1.372.000 femmine). La maggior parte dei senza lavoro si concentra nel Sud dell’Italia, 1.458.000: al Nord sono 1.041.000 milioni e al Centro 576.000. Gli inattivi totali invece sono pari a 14.460.000 (5.373.000 al Nord, 2.521 al centro e 6.566 al Mezzogiorno). Nel numero degli inattivi sono compresi anche i 2,99 milioni tra scoraggiati e persone che vorrebbero avere un lavoro ma non lo cercano per motivi di famiglia o altri motivi. Infine le forze lavoro potenziali (tra i 15 e i 74 anni) sempre nel secondo trimestre del 2013 sono pari a 2.998.000 di cui ben 1.888.000 al Sud, 704.000 al Nord e 406.000 al Centro.

La disoccupazione è, giustamente, una delle questioni più dibattute, in Italia come anche negli altri paesi. Tuttavia, c’è un altro indicatore importante alla luce del quale la peculiarità italiana rispetto ai partner dell’Unione emerge in modo clamoroso. Si tratta del tasso di inattività, ovvero della percentuale di persone in età lavorativa (15-64 anni) che non lavorano e non cercano lavoro.

La media europea di questo indicatore è 26,4 per cento mentre in Italia siamo al 36,6 per cento, uno scarto di oltre dieci punti percentuali alla luce del quale le differenze nei tassi di disoccupazione appaiono minime. È quanto afferma la voce.info sulla base dei dati Eurostat, ricordando che il tasso di disoccupazione in Italia è arrivato al 12,10 per cento, poco più di un punto percentuale della media europea (10,9 per cento).

IN ITALIA BOOM DI INATTIVI

«Un livello decisamente preoccupante». Ma chi sono queste persone che non lavorano e non cercano lavoro? Sono principalmente tre categorie. I giovani, che rimangono a lungo, molto più a lungo che negli altri paesi, nel sistema educativo o ai margini di questo prima di mettersi alla ricerca di un impiego ed entrare formalmente nel mercato del lavoro. I pensionati di età inferiore ai 64 anni, che sono ancora molti in Italia, molti di più che negli altri paesi, a causa di tanti scellerati interventi che per molto tempo hanno facilitato e incoraggiato il pensionamento anticipato. Infine ci sono le donne, di tutte le età, che spesso per motivi culturali, spesso per necessità di cura dei figli e assistenza degli anziani decidono o sono costrette a non lavorare. «È nel tasso di inattività, quindi – sottolinea lavoce.info – che si palesano queste tre grandi anomalie italiane che, molto più della disoccupazione, marcano la nostra distanza dagli altri paesi dell’Unione europea. Sarebbe illusorio aspettarsi che queste anomalie si possano risolvere in tempi rapidi e tuttavia è altrettanto importante riconoscere che esse sono in gran parte il risultato di politiche pubbliche sbagliate e che cambiare tali politiche è condizione necessaria alla loro soluzione. Proposte sensate di riforme del sistema scolastico e universitario e degli incentivi al lavoro femminile non mancano, come discusso ampiamente anche su questo sito, manca però al momento un governo in grado di realizzarle».

http://www.unita.it/economia/istat-sei-milioni-senza-lavoro-br-in-italia-boom-di-inattivi-1.529616?localLinksEnabled=false

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: