Skip to content

Il merito e il mercato in salotto

5 giugno 2012

Ricevo il primo contributo al blog di Beppe Monighini, che potete leggere di seguito.  Spero sia il primo di una lunga serie.

L’arresto, nei giorni scorsi, di Massimo Ponzellini – se, come si dice, l’impianto accusatorio verrà confermato – ci impone diverse riflessioni, anche collegabili a quelle già avviate su Prossima Italia, in tema di “finanza”, da Rita Castellani.

Il merito… “Secondo gli inquirenti, nel 2009 Ponzellini avrebbe erogato indebitamente dei finanziamenti” per 148 milioni di euro (non due lire) a una società di videopoker, utilizzando come intermediario il suo “braccio destro” Antonio Cannalire (imprenditore nel settore delle slot machine), al quale si sarebbe rivolto Francesco Corallo, figlio di Gaetano, esponente del clan mafioso siciliano di Nitto Santapaola, e a sua volta portatore di un pedigree (costruito nell’area almeno grigia tra affari, malavita e sottobosco politico) di tutto rispetto. Ora, sappiamo bene che “merito creditizio” e “giudizio morale” sono due concetti che i banchieri non devono necessariamente scrivere nella medesima delibera; però, specie in una fase in cui tutti gli imprenditori vivono l’enorme difficoltà nell’accesso al credito, con rifiuti spesso motivati in modo tecnicistico e asettico (“glielo darei il fido ma, sa, c’è Basilea”), il percorso che ha portato all’erogazione di fidi vicino ai 150 milioni di euro non lascia indifferenti, e di certo non migliora la percezione del rapporto tra impresa e banca, almeno.

…e il mercato. Ponzellini era presidente della Banca Popolare di Milano, “una delle principali banche popolari italiane” che “conta più di 47 mila soci”, e “un gruppo bancario sviluppato su base interregionale” come leggiamo sul sito, dove peraltro oltre alle italiane sono citate anche controllate statunitensi, lussemburghesi e irlandesi (non sorprendentemente). La banca, che “nel corso del 2011, ha profondamente modificato il proprio sistema di governance” porta note anomalie nel sistema di nomina dei propri vertici, sia per i meccanismi stessi di voto delle banche popolari, sia per l’enorme influenza nelle nomine esercitata dalla associazione “Amici” (almeno finora, di certo quando nel 2009 fu nominato Ponzellini). Ora, fin qui niente di eclatante, non fosse che BPM è anche una società quotata in borsa dove nell’ultimo anno ha perso circa metà del suo valore (massimo azione 0,62, minimo 0,25, oggi 0,30). Quel che succede alla banca, insomma, non interessa solo chi ne è correntista, cliente o fornitore, ma interessa molto ognuno di noi, potenziali soci, e soprattutto destinatari ultimi delle conseguenze che la “finanza” ha, come ben noto, sulle nostre vite.

 

In salotto. Ponzellini è stato, dal 2007 e fino al 31 maggio quando si è dimesso, anche presidente di Impregilo, “tra i più importanti gruppi di costruzione a livello mondiale”, come leggiamo sul sito, che “opera con successo nei mercati mondiali delle grandi infrastrutture e delle grandi opere”. La valutazione che ne deriviamo, non da oggi, non solo per il suo di doppio ruolo, ma proprio perché questa non è un’anomalia da noi, anzi, è che il nostro “salotto buono” continui a essere (per parafrasare Fortebraccio) abbastanza piccolo da ospitare tutti i suoi membri, in locali anziani e polverosi come certi circoli vittoriani, in cui sovente si è ammessi e si ragiona come i “cavalieri della uallera d’oro” di Corrado Guzzanti. Salotto in cui, se non si aprono le finestre e non si cambia l’aria, il mercato continua a soffocare, e il merito manco entra.

=====

L’arresto di Ponzellini http://www.ilpost.it/2012/05/29/larresto-di-ponzellini/

Le puntate dell’analisi di Rita Castellani:

Palombella rossa http://www.prossimaitalia.it/news/2710/palombella-rossa/

La semicaduta dei semidei http://www.prossimaitalia.it/news/2787/la-semicaduta-dei-semidei/

Il coperchio e la pentola http://www.prossimaitalia.it/news/2819/il-coperchio-e-la-pentola/

=====

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: