Skip to content

Keynes vs Hayek

14 aprile 2012
tags: ,

Il dilemma tra dirigismo e liberismo ancora oggi tiene banco nella discussione sulla politica economica degli Stati nazionali e dell’U.E. , tra fautori del deficit spending e dell’inflazione controllata e sostenitori di politiche deflattive e rigore finanziario, accompagnato da riforme liberiste nel settore dei servizi e del welfare.  Anche oltreoceano Obama è attaccato da sinistra dai neo-keynesiani e da destra dai “falchi” liberisti che l’accusano di  strozzare il mercato con  eccessiva pressione fiscale e interventismo statale.

Oggi i keynesiani devono confrontarsi con politiche di assestamento del bilancio che non ammettono proroghe sulla “lunga durata” (che ora è arrivata e rischia seriamente di fare dei  “morti”). I “nipotini di Chicago” americani e nostrani devono invece  riflettere seriamente che l’alternativa al dirigismo sono regole certe e uno Stato che le faccia rispettare. E che non tutti i bisogni sono percepiti e soddisfatti dal mercato come vorrebbe una visione ultraliberista (quindi lo Stato continua a  svolgere un ruolo cruciale nella organizzazione del welfare)

Ma ecco a voi un gustoso duetto rap (sottotitolato) tra i due maestri del pensiero economico del ‘900. A dimostrazione che l’economia non sempre è una “scienza triste”. Buona visione.

 

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: