Skip to content

Giorgio Abonante: il welfare di comunità sul nostro territorio

20 giugno 2017

Fuori dalla retorica di parte relativa allo IUS SOLI, dentro una campagna elettorale che deve definire azioni e sensibilità per una gestione etica e pratica del tessuto urbano, fuori dal vuoto degli slogan, dentro ai progetti che hanno animato e ancora danno valore alle relazioni e alla prossimità. Per parlare di cose che servono e che stabiliscono legami di fiducia.

A che punto siamo, perché serve puntare e abbiamo deciso di puntare sui progetti Sprar, perché vogliamo riprendere e potenziare HABITAL, LA BOTTEGA DELLA RECIPROCITA’ e LA TRACCIA.

Leggi tutto…

I molti, i pochi e i pentastellati

13 giugno 2017

businessman writing five star rating

In termini assoluti coloro che affermano l’inesistenza di una  cultura politica di destra e di sinistra o di altre famiglie affini negano spudoratamente l’importanza di una disciplina come la filosofia politica, che da Platone passando per il contrasto ideologico tra Mario e Silla fino ai giorni nostri, ha segnato il tormentoso percorso dell’umanità. Citando l’attualità, reputo che il più cristallino esempio di differenziazione tra destra e sinistra lo si possa ricavare dallo slogan del Labour Party nel Manifesto che ha accompagnato l’appena trascorsa campagna elettorale inglese: “for the many not the few” (per i molti non per i pochi). Qualora Percy Bysshe Shelley, il noto poeta romantico inglese, dalla cui famosa lirica sono state estrapolate queste parole, avesse voluto giustificare il contrario, ossia il predominio di una minoranza sulla maggioranza avrebbe invertito l’ordine degli aggettivi: “for the few not the many” (per i pochi non per i molti). Sebbene fosse un personaggio stravagante, Shelley non nascose mai le sue idee “libertarie”.

Leggi tutto…

Giorgio Abonante (4°video 1 mim. 24”): Perché oggi ripartono i lavori?

8 giugno 2017

…l’indebitamento del comune è sceso dagli otre 310 milioni di euro a circa 270 milioni di euro negli ultimi cinque anni. Purtroppo, questo risultato è stato possibile riducendo i servizi offerti ai cittadini. Lo abbiamo fatto per necessità, per obbligo…per tre anni abbiamo dovuto occuparci di bilancio discutendo con Roma…

Giorgio Abonante, Assessore al Bilancio e Partecipate

Giorgio Abonante (3° video – 1 min. 11”): una nuova prospettiva che merita fiducia

4 giugno 2017

…siamo partiti cinque anni fa da una situazione straordinaria dovuta a problemi che si sono accumulati negli anni. Oggi, possiamo dire d’avere una prospettiva completamente diversa. Il lavoro di risanamento ha già portato dei risultati, perché nell’ultimo anno e mezzo sono ripartiti gli investimenti…

Angelo Marinoni: il razionale utilizzo dei nodi ferroviari per lo sviluppo del territorio Alessandrino e Piemontese

2 giugno 2017

Credere nel presente e scommettere sul futuro non è un semplice manifesto elettorale, è un preciso intento che una classe dirigente dovrebbe porsi. Il territorio alessandrino ha vinto alcune importanti battaglie e ora deve lottare per il suo futuro: una battaglia che parte da un consapevole e intelligente utilizzo delle infrastrutture di cui dispone, le nostre ferrovie per prime. Si tratta di consentire o meno a un territorio di crescere e evolversi in maniera sostenibile, è una scelta di Politica, nel suo senso più alto che super le eventuali obiezioni di breve respiro.

Angelo Marinoni

Come forse saprete sono da tempo impegnato con Associazione Ferrovie Piemontesi nella battaglia per un sistema ferroviario adeguato nella nostra regione, sistema ferroviario che poteva vivere il necessario rilancio nel 2010 con le gare della giunta Bresso e che è stato demolito con l’appiattimento della Giunta Cota ai desiderata dell’allora gruppo dirigente del vettore di riferimento Trenitalia.

Evitando di ripercorrere l’iter che portò alle maldestre scelte di quella amministrazione regionale mi limito a perorare una delle cause che mi vede protagonista insieme all’Amministrazione casalese e a realtà del territorio. Stiamo sostenendo la riapertura del nodo ferroviario casalese e in questa battaglia il ruolo di Alessandria è centrale per due motivi principali:

1) l’opportunità e necessità (UPO, ospedali, tribunali, plessi scolastici, aree produttive, aree commerciali) che ha il capoluogo di legarsi e inserirsi nell’area metropolitana dell’asse Alessandria-Valenza-Casale-Vercelli

figura 1

Leggi tutto…

Giorgio Abonante (2° video – 1 min. 52”): La ripartenza

1 giugno 2017

…intanto abbiamo riportato sotto controllo la partita corrente, l’allineamento delle entrate e delle uscite. Da qualche tempo il comune di Alessandria quello che incassa lo spende ma niente più. Oggi, abbiamo tutte le condizioni per guardare in avanti e le nostre proposte per il dopo sono oggetto di pubblico confronto. Allego a questo proposito i relativi link tematici, da cui già emerge una fattiva discussione con la cittadinanza.

Giorgio Abonante, Assessore Bilancio e Partecipate

https://democraticieriformisti.wordpress.com/2017/02/08/giorgio-abonante-la-nostra-citta-tra-visionari-e-futurologi/

https://democraticieriformisti.wordpress.com/2017/04/15/giorgio-abonante-la-vicenda-atm-e-la-nuova-amag-mob-trasparenza-rilancio-occupazione/

Giorgio Abonante (1° Video 1 min. 27”) Ancora sul dissesto? Ma per favore….

29 maggio 2017

…il comune di Alessandria, già dalla fine del 2011, non riusciva più a pagare i fornitori. Quindi, il dissesto non è stata tanto una vicenda formale quanto una vicenda sostanziale: il Comune era fallito e non riusciva a pagare i suoi fornitori. Quello che ha fatto il centro sinistra…..

Giorgio Abonante, Assessore Bilancio e Partecipate

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: